Santo Di Nuovo

Laurea in Filosofia conseguita nell’Università di Catania il 21.11.1972 con voti 110/110 e lode.

¤          Laurea in Psicologia conseguita nell’Università di Padova il 1.4.1976 con voti 110/110 e lode.

¤          Dal 1974 assegnista, e dal 1981 ricercatore confermato di Discipline psicologiche presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Cata­nia.

¤          Dal 1974 al 1977 consulente psicologo presso il Centro Sanitario e di Orientamento Psicologico dell’Opera Universitaria di Catania.

¤          Dal 1979 al 1988 consulente del Ministero di Grazia e Giustizia, pres­so le Case Circondariali di Catania e Caltagirone.

¤          Dal 1981 docente presso la Scuola di Specializzazione in Igiene e Medicina preventiva della Facoltà medica dell’Università di Catania.

¤          Dal 1981 docente di ‘Psicologia dello sviluppo’ e ‘Psicologia della Educazione’ presso la Scuola Ortofrenica Regionale di Catania nei corsi di specializza­zione per il perso­nale direttivo, docente ed educativo della scuola.

¤          Dal 1989 al 2001 giudice onorario presso il Tribunale per i Minorenni di Ca­tania, coordinatore della sezione adozioni.

¤          Nel 1990, vincitore di concorso di professore di prima fascia,  chiamato come straordinario nel Corso di Laurea in Psicologia della Università di Palermo (Facoltà di Magistero).

¤          Dal 1992 Direttore del Dipartimento di Psicologia di Palermo.

¤          Dal 1990 al 1993 componente del Direttivo della Divisione di Psico­logia Sociale della Società Italiana di Psicologia.

¤          Dal 1992 componente del “Comitato nazionale Psicologia e turismo”

¤          Dal 1993 al 1996 Vice-presidente dell’Ordine degli Psicologi della Si­cilia.

¤          Nominato, con decreto 6/5/1994 del Ministro della Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica, componente della Commissione consul­tiva per programmare la formazione universitaria in Psicologia.

¤          Dal 1994/’95 trasferito, in qualità di professore ordinario, alla Cattedra di Psicologia della Facoltà di Lettere e Filosofia della Università di Catania.

¤          Nel 1995 nominato, con decreto del Rettore dell’Università di Cata­nia, com­ponente, in qualità di esperto di orientamento, del Comitato tecnico-scientifico del Centro Orienta­mento e For­mazione dell’Ateneo.

¤          Dal 1995/’96 Direttore dell’Istituto di Scienze Pedagogiche e Psico­logi­che dell’Università di Catania.

¤          Per il triennio 1996/’98 vicepresidente nazionale dell’A.I.P. (Associazione Italiana Psicologi)

¤          Dal 1998/’99 trasferito alla Facoltà di Scienze della Formazione dell’Uni­versità di Catania, eletto Presidente del Corso di Laurea in Scienze dell’Educa­zione.

¤          Nel 1999 nominato, con decreto del Rettore dell’Università di Cata­nia, com­ponente della Commissione d’Ateneo per la disabilità e l’handicap.

¤         Per il biennio 1998-’99 componente il Consiglio Direttivo e Coordinatore delle attività scientifiche della S.P.R. Italia, sezione italiana della ‘Society for Psychotherapy Research’.

¤          Nel 2001 eletto alla Presidenza della Facoltà di  Scienze della Formazione dell’Università di Catania. In carica fino al 2006.

¤          Dal 2001 vice-presidente nazionale dell’AIPG (Associazione Italiana di Psicologia Giuridica).

¤          Dal 2003 al 2006 vice-presidente dell’IRRE (Istituto Regionale di Ricerca Educativa) della Sicilia.

¤          Dal 2005 al 2008 componente del Comitato Ordinatore della Libera Università della Sicilia Centrale ‘Kore’ di Enna, e pro-rettore vicario dell’Ateneo.

¤          Dal 2006 Presidente del Corso di Laurea Interfacoltà in Scienze Motorie dell’Università di Catania (Facoltà di Scienze della Formazione e Medicina e Chirurgia).

¤          Nel 2006 nominato, con decreto del Ministro della Università, componente della Commissione nazionale per la valutazione delle scuole di specializzazione in psicoterapia (in carica fino al 2009).

¤          Dal 2007 al 2012 presidente del Comitato paritetico per la prevenzione del Mobbing dell’Università di Catania.

¤          Dal 2007 al 2009 coordinatore del Corso di Laurea Interateneo in Scienze e Tecniche Psicologiche, Università di Catania ed Enna ‘Kore’.

¤          Dal 2007 Presidente della Struttura Didattica di Psicologia dell’Università di Catania.

¤          Dal 2010 al 2017 vice-presidente della Conferenza nazionale dei Presidi e Presidenti delle strutture didattiche di Psicologia; confermato alla vice-presidenza nella Consulta della Psicologia Accademica (organo dei Dipartimenti e Corsi di laurea italiani di Psicologia)

¤          Dal 2010 giudice onorario nella Sezione Minorenni e Famiglia della Corte d’Appello del Tribunale di Catania.

¤          Nel 2014-’15 eletto direttore del Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università di Catania.

¤          Nel 2017 eletto Presidente dell’AIP – Associazione Italiana di Psicologia per il triennio 2018-2020.

L’attività scientifica è incentrata sugli aspetti metodologici e psicometrici applicati a diverse aree della psicologia: cognitiva, della personalità normale e patologica, giuridica, clinica e riabilitativa.

Obiettivo comune a molti degli studi condotti in campi di­versi della psicologia – funzioni cognitive di base, disabilità, formazione e orientamento, ambito clinico e giuridico – è la individuazione e la modificazione di alcuni fatto­ri che in­terfe­riscono con un adeguato funzionamento cognitivo, interperso­na­le e sociale dell’indivi­duo. All’interno dell’obiettivo generale sono articolati un obiettivo metodo­logico (per le variabili in esame, repe­rire o mettere a punto tecni­che utili ad un attendibile assess­ment), ed un obiettivo applicativo, consi­sten­te nel­l’approntare e verificare metodiche atte ad incrementare abilità carenti e a mo­dificare stili cognitivi disadattivi, e a verificarne sperimentalmente l’efficacia. Sempre in un’ottica applicativa, l’interesse di ricerca più recente riguarda le modalità di integra­zione tra sperimentazione e inter­vento psico­logico, e le metodologie e tecniche di analisi dei dati con particolare riferi­mento alla valutazione degli effetti degli interventi mediante approc­cio meta-analitico.  In quest’ultimo filone si inserisce il progetto di ricerca nazionale sulla ‘Valu­tazione delle terapie psicologiche’ coordinato con clinici e ricercatori di diverso orientamento teorico e metodologico.

Il progetto complessivo delle ricerche in corso prevede una revisione di metodi, tecniche di rilevazione, analisi dei dati e strategie di generalizzazione dei risultati, al fine di renderli congruenti ad una epistemologia che tenga conto della complessità emergente dalle tematiche e dagli àmbiti diversi di studio attualmente privilegiati: non solo la personalità normale e patologica e la psicoterapia, ma anche l’handicap e la riabilitazione, la psicologia sociale e giuridica, le neuroscienze e le loro applicazioni (ad esempio, la robotica in ambito clinico-riabilitativo). Da tutti questi settori, diversi tra loro ma accomunati proprio dalla necessità di adottare un’ottica di complessità e non di causalità lineare, vengono tratti spunti per la messa a punto di più adeguati piani metodologici di ricerca e i relativi strumenti.

Ambiti specifici di ricerca:

Come associato alla SPR, Society for Research in Psychotherapy, ha coordinato progetti nazionali sulla valutazione delle psicoterapie, con particolare riferimento alle tecniche di assessment e di analisi dei dati. Nell’ambito di questi studi ha tradotto e adattato per l’Italia la Change Interview di R. Elliott e il test FACES-IV di D. Olson.

Nell’ambito delle ricerche sulle neuroscienze cognitive, collabora con il Centre for Robotics and Neural Systemsdell’Università di Plymouth (UK), con la Sheffield Hallam University, e con altre istituzioni di ricerca italiane e straniere.

Componente del comitato scientifico dei Centri di ricerca interuniversitari o interfacoltà:

Centro Interuniversitario per la ricerca sulla Genesi e sullo Sviluppo delle Motivazioni Prosociali ed Antisociali (Università di Roma ‘La Sapienza’, Milano Cattolica, Padova, Torino, Firenze, Napoli, Catania)

Centro Interuniversitario ‘Mind in Sport Team’ (IUSM di Roma, Università di Roma ‘La Sapienza’, Trieste, Cagliari, Catania)

Centro Interfacoltà per il Diritto dei Minori e della famiglia (Facoltà di Giurisprudenza, Scienze della Formazione, Scienze Politiche, Lettere e Filosofia dell’Università di Catania)

Dal 1974 ha prodotto oltre 450 pubblicazioni, tra cui 35 volumi (v. sezione Pubblicazioni)

OLYMPUS DIGITAL CAMERA