Adriano Di Gregorio

Adriano Di Gregorio (Siracusa, 24 febbraio 1971) è uno scrittore e insegnante italiano. Vive a Catania con la sua compagna e i suoi due figli.

Biografia

Si laurea nel 1994 in Lettere moderne, presso la Facoltà di Lettere dell’Università di Catania, e nel 1996 si laurea in Filosofia, sempre presso l’Università degli studi di Catania. Dal 1998 collabora con la cattedra di Storia moderna della Facoltà di Lingue e Letterature straniere e con la cattedra di Storia contemporanea della Facoltà di Lettere sempre dell’Università di Catania. Nel 2004 ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in Storia moderna e l’anno successivo quello di Assegnista di ricerca, specializzandosi in Storia del pensiero economico. Dall’anno accademico 2007-2008, fino all’anno accademico 2012-2013, è professore a contratto di “Storia delle esplorazioni e delle scoperte geografiche” e di “Storia del Mediterraneo”, presso la Facoltà di Lingue dell’Università di Catania.

Per quanto riguarda la ricerca storica, si è occupato sia di storia delle istituzioni – pubblicando una monografia dal titolo Per una storia delle “Società Economiche” di Sicilia: il caso di Catania (1832-1866) – sia di storia del pensiero economico, partecipando a numerosi convegni nazionali ed internazionali. Oltre alla storia delle istituzioni, si è occupato di storia del pensiero economico e in particolare della diffusione delle idee europee nel meridione d’Italia. In questa direzione vanno i suoi lavori su La fortuna di J.-B. Say in Sicilia nella prima metà del XIX secolo, pubblicato ne «Il Pensiero economico italiano» e Fra commerce e police des grains: echi del dibattito francese nel meridione d’Italia. Il caso di Herbert.

Nel frattempo, dal 2001, è insegnante di ruolo di Lettere negli istituti di istruzione secondaria superiore.

Oltre alle pubblicazioni scientifiche, nel 2007, si è dedicato alla narrativa, pubblicando romanzi, racconti e commedie. Nel 2009, con la casa editrice “Aletti” di Roma, esce il suo romanzo d’esordio, dal titolo Il Prima e il Dopo. Nel 2014 pubblica Il Peso della Verità, con la casa editrice “Algra editore” di Catania. Con questo romanzo prendono avvio i “casi” del commissario Battaglia. Nel 2016, sempre con la casa editrice “Algra editore”, pubblica La maga e il talismano

Nell’estate del 2011, insieme alla scrittrice milanese Daria Colombo, ha vinto il premio letterario Akademon.

Nel 2015, gli è stato conferito il premio “Cruyllas”, Poesia e arte, III edizione, riservato agli scrittori che si sono distinti per la diffusione della sicilianità.

1) Pubblicazioni letterarie

Romanzi

  • Il Prima e il dopo, Aletti Editore, Roma, 2009.
  • Il Peso della Verità, Algra editore, Catania, 2014.
  • La Maga e il Talismano, Algra editore, Catania, 2016.

Racconti

  • Un nome di troppo, in “Anthos. Rivista Letteraria”, anno 2, n. 1-2, dicembre 2013.
  • La Vendetta, in “Racconti Gialli”, pp. 169-185, Sui Generis editore, Torino, 2014.
  • (A cura di Adriano Di Gregorio) Prime Voci, Algra editore, Catania, 2015.
  • Dall’altro Lato, in “Il Pozzo delle tre lune”, pp. 11-34, Algra editore, Catania, 2017.
  • La Vendetta, in “Il Pozzo delle tre lune”, pp. 35-52, Algra editore, Catania, 2017.
  • Un nome di troppo, “Il Pozzo delle tre lune”, pp- 53-60, Algra editore, Catania, 2017.

2) Pubblicazioni scientifiche

  • Integrazione della bibliografia rapisardiana, in “Archivio Storico per la Sicilia Orientale”, anno XCIII, 1997, fasc. I-III, pp. 427-496.

  • Gregorio Barnaba La Via: un ecclesiastico prestato alla scienza. Profilo biografico in “Archivio Storico per la Sicilia Orientale”, anno XCIII, 1997, fasc. I-III, pp. 161-194;

  • La fortuna di J.-B. Say in Sicilia nella prima metà del XIX secolo, in “Il Pensiero economico italiano”, anno 2005, fasc. 1, pp. 147-164;

  • The “Società economica” of Catania (1832-1866), in Economics and institutions. contributions from the history of economic thought. selected papers from the 8th Aispe Conference, a cura di P. F. Asso e L. Fiorito, FrancoAngeli, Milano, 2007, pp. 389-405

  • Salvatore Majorana Calatabiano Ispettore e Provveditore sopra gli studi della Provincia di Catania, in Salvatore Majorana Calatabiano Economista Politico, a cura di A. La Bruna, Salvatore Sciascia Editore, Caltanissetta-Roma, 2007, pp. 243-277;

  • Per una storia delle “Società economiche” di Sicilia: il caso di Catania (1832-1866), Università di Catania, Catania, 2008;

  • Vincenzo Emanuele Sergio e la versione siciliana del mercantilismo, “Mediterranea. Ricerche storiche”, anno V, n. 13, agosto 2008, pp. 317-350;Fra commerce e police des grains: echi del dibattito francese nel meridione d’Italia. Il caso di Herbert, in Antonella Alimento (a cura di), Modelli d’oltre confine. Prospettive economiche e sociali negli antichi stati italiani, Roma, Edizioni di Storia e Letteratura, 2009.

  • L’Istituto d’Incoraggiamento ed il dibattito intorno ai Banchi territoriali: da Ferrara ad Amari, in “Storia politica. Rivista quadriennale”, anno III, n. 2, 2011, pp. 288-297

    3) Partecipazioni a convegni internazionali

    VIII Convegno Nazionale A.I.S.P.E., Palermo 30 settembre – 2 ottobre 2004, Gli economisti e le istituzioni. Contributi dalla storia del pensiero economico / Economics and Institutions. Contributions from the History of Economics, con un intervento dal titolo La Società economica di Catania (1832-1866);

  • IX Convegno Nazionale A.I.S.P.E., Padova 15 – 17 giugno 2006, The Theory and Practice of Economic Policy: Tradition and Change, con un intervento dal titolo Vincenzo Emanuele Sergio e la versione siciliana del mercantilismo;

  • Seminario internazionale di Studi, Modelli da imitare, modelli da evitare. Discussioni settecentesche su morale e commercio, ricchezza e povertà negli antichi stati italiani, Pisa 11-12-13 ottobre 2007, con un intervento dal titolo Aspetti della circolazione dell’Essai di Herbert nel meridione d’Italia

  • X Convegno Nazionale A.I.S.P.E., Treviso, 27-29 marzo 2008, Humanism and Religion in the History of Economic Thought, con un intervento dal titolo Herbert e la police des grains nella Francia del XVIII secolo.

  • Convegno di Studi, Facoltà di Scienze Politiche di Palermo, Palermo, 18-19 novembre 2010, L’identità culturale della Sicilia risorgimentale. L’opera scientifica e l’impegno politico di Emerico Amari (1810-1870) nel bicentenario della nascita e nel 150° anniversario dello sbarco dei Mille, con un intervento su L’Istituto d’Incoraggiamento ed il dibattito intorno ai Banchi territoriali: da Ferrara ad Amari

    1. Recensioni
    • Zito Gaetano (a cura di), Chiesa e Società in Sicilia, Torino, Società Editrice Internazionale, 1995. Vol. I: L’età normanna; vol. II: I secoli XII-XVI; vol. III: I secoli XIX, in “Archivio Storico per la Sicilia Orientale”, anno XCII, 1996, fasc. I-III, pp. 442-445.
    • Salvatore Tramontana, Monarchia e città in Sicilia, in “Principi e città alla fine del Medioevo” a cura di Sergio Gensini, Pisa, 1996, pp. 249-271, in “Archivio Storico per la Sicilia Orientale”, anno XCIII, 1997, fasc. I-III, pp. 502-504.
    • D’Alessandro V., Ceti dirigenti e forze sociali nel regno di Sicilia di Federico II, in “Medioevo Mezzogiorno mediterraneo”, studi in onore di Mario del Treppo, a cura di G. Rossetti e G. Vitolo, vol. I, Napoli, Liguori editore, 2000, pp. 267-281, in “Archivio Storico per la Sicilia Orientale”.
    • Massimo M. Augello, Marco E. L. Guidi (a cura di), L’economia divulgata. Stili e percorsi italiani (1840-1922), 3 voll., Biblioteca storica degli economisti italiani, in collaborazione con l’Istituto italiano per gli studi filosofici, Milano, Franco Angeli, 2007, in “Storia e Politica. Rivista quadriennale”.